Di serenità e di sgobbi….

Oggi sono riuscito ad essere cattivo tutto il giorno.Finalmente. Era un pò che mi sentivo sereno, oggi il mio stato d’animo è ritornto sui soliti livelli di alternanza, di soliti disturbi d’umore quantomeno bipolari.Odio il concetto di serenità, mi sembra che non porti a nulla di nuovo, che sia figlio delle abitudini che io odio, che sia la vittoria per … Continua a leggere

Donne e Motori

Splende orgoglioso, oggi il sole.Il freddo c’è, ma è secco come poche volte capita. Riesco a girare con la giacca aperta, visto che ha la cerniera rotta e non posso anche volendo fare altrimenti, e la camicia.Non è affatto male.Avrei di che preoccuparmi, in realtà, ma oggi non ho voglia.Sembro uscito da un romanzo, ho i capelli un pò lunghetti, … Continua a leggere

Titolo censurato

Un velo di tristezza copre i miei occhi. Alle volte mi da quasi fastidio che quando sono giù di corda si veda subito e in poco tempo qualcuno mi chiede cosa abbia. La mia tristezza è solitamente abbracciata all’insoddisfazione, ma oggi va da sola, non sono nè soddisfatto nè nulla, neutro.Neutro, orribile, sembra l’aggettivo di un sapone che ti rifilano … Continua a leggere

Apologia di una città.

Milano. Amata o odiato, la più banale forse delle diatribe, ma Milano non lascia mai indifferenti. Chi viene a Milano o se innamora oppure dice qualcosa di molto simile a “Chi io? A Milano? Io non ci starei mai…”Arrivi alla stazione, in estate, e una crudele afa ti attanaglia, sembra che l’aria sia satura di piombo, non solo quello che … Continua a leggere

Anche a Milano.

Andavo a piedi, stamattina, piccole gocce di neve mi fioccavano addosso, si soffermavano sul mio cappotto grigio e poi, complice l’incedere del mio passo, cadevano per terra. Non c’era molta gente in giro, come mi è già capitato di notare altre volte, di lunedì.E’ bello il freddo, mentre nevica. Non ho sognato paradisi dell’altro emisfero del mondo, stamane .Un paio … Continua a leggere

Ridipingo il muro!!

Oggi il mio blog ha parlato di primi baci. Ma di quante cose ha parlato fino adesso? Tante, tantissime.Ha parlato di amori finiti, di nuotate notturne, di anima, di gioco, ha detto qualcosa di un legionario ma anche qualcosa sulla ex-Germania dell’Est, di musica, di mia madre, di amore.Ha parlato dei miei amici. Di quei due ragazzi che sono seduti … Continua a leggere

Il cuore di Milano

Ieri sera siamo passati in quel luogo dei primi baci, ti ricordavi, nonostante devo ammettere che quella sera si faticava a stare in piedi, era un paio di nottate che si beveva parecchio. Era il sabato successivo a quella sera di fine ottobre…dovevo ritentare il numero, come dichiarato in precedenza, non credi? La viuzza stretta, proprio dietro via Torino, dove … Continua a leggere

Berlino Est

-Cosa viene a fare nella DDR?- disse l’agente.-Niente- risposi io-Allora può anche restare dall’altra parte.–Intendevo, sono un turista.-Il mio tedesco appena accennato era riuscito ad aiutarmi ad entrare a Berlino Est. Attraverso i vetri della mia macchina vedevo il cielo, grigio quel giorno e uniforme, e una pioggerellina appena accennata bagnava il vetro della Diane che mi aveva consegnato un … Continua a leggere

Anima

L’odore che sento è quello dell’alcol, del fiato di un uomo che ha appena bevuto del cognac, del tabacco di un sigaro, delle foglie morte sul pavè di un viale di Milano, il rumore dei miei passi mi risuona nella testa, eppure non cammino. E’ il rumore dei passi che ho fatto per andare a vendere l’anima, ma non ce … Continua a leggere