Ai fornelli.

Avrebbe cucinato la pastina, con le polpettine di carne dentro.Ridendo, tra se e se,non credeva di poter mai essere arrivato a tanto. La pastina con le polpettine, la preparava sua madre quando lui viveva ancora con lei, quando c'era freddo, freddissimo, in quelle case senza riscaldamento.Cercò di inventarsi una ricetta, plausibile, che venne confermata al telefono dalla mamma stessa.E si … Continua a leggere

La nostra relazione.

Ci siamo rivisti e ne abbiamo parlato.Forse i nostri centri sono distanti. Io che volevo, dice lei, una storia seria, che lei non si sentiva di darmi.Io che l'unica cosa che ho messo per patto era la fedeltà reciproca e ci credeva anche lei, il resto lo avremo vissuto.Era troppo difficile vivere pensando in due. Forse è troppo giovane, ammesso … Continua a leggere

Ritorno. (Pulp-4)

Eccomi ancora qui.Pensavo fosse venuta l'ora di dimenticare questa città, ma così non è.E' bastato sdoganarmi per vedere che, qui, nessuna strada è preclusa, a chi si sa muovere.E' il posto dell'apparire, pieno di opportunità per chi realmente è.Benissimo, come direbbe "paparo" in discoteca.Puoi stare al centro di una galassia, pur essendone ai confini.Ho fatto, dopo molto tempo, un giro … Continua a leggere

Possibilità.

Saresti dovuta correre da me, anche se ti ho chiuso il telefono in faccia. Avevi un’ultima possibilità, e mi chiedi come ci si deve comportare. Avevi la possibilità di difendermi, e invece è colpa mia. Avevi un’ultimissima possibilità, potevi correre qui. Io mi sono affacciato alla finestra, ma non ho visto nessuno. Non ti posso dire sempre tutto io, non … Continua a leggere