Io non devo andare in Via Ferrante Aporti.

Dedicata a noi milanesi.

Scusi, lei ch'è pratico di queste parti
io non devo andare in via ferrante Aporti
dovunque, ma non davanti a lui
senta, guardi che non sto scherzando affatto
qui se non mi ferma io ci vado dritto
davanti a dirgli: hai vinto tu!
E per una sera che son giù di vena
provi a immaginarsi un pò che razza di scena
io che vinco per mestiere
calar le braghe davanti a un ragioniere

Qui se se ne accorge dio
ci perdo anche il posto alla destra del suo

Senta, lei m'aiuti, lei lo so è un brav'uomo
ecco, si, mi mandi a visitare il duomo
d'ovunque ma non in quella via
certo ne convengo non è affatto strano
perdere la donna per un pubblicano
ma il guaio è che do ragione a lui

E per una sera che mi faccio pena
provi a immaginare un pò che razza di scena
io che vinco per mestiere
calar le braghe davanti a un ragioniere
qui se se ne accorge dio
ci perdo anche il posto alla destra del suo

Io che vinco per mestiere
calar le braghe davanti a un ragioniere
qui se se ne accorge dio
ci perdo anche il posto alla destra dei suo

Io che vinco per mestiere
calar le braghe davanti a un ragioniere
qui se se ne accorge dio
ci perdo anche il posto alla destra del suo

R.Vecchioni.

Io non devo andare in Via Ferrante Aporti.ultima modifica: 2005-05-13T09:51:45+02:00da alexdijesolo
Reposta per primo quest’articolo

5 pensieri su “Io non devo andare in Via Ferrante Aporti.

Lascia un commento